Corriamo insieme…

2° e 3° Giorno

Benissimo siamo al secondo giorno ed incominciamo a muovere i primi passi. La prima cosa che ti consiglio é quella di abbigliarti nel modo giusto. Non c’é bisogno di spendere una follia per correre, probabilmente alcune cose le hai già, mentre altre dovrai comprarle. Presta particolare attenzione alle scarpe, queste sono molto importanti, quindi il mio consiglio è di recarti in un negozio specializzato, spiegare le tue intenzioni al commesso in modo tale che saprà consigliarti la scarpa giusta. Ti informo che questa settimana abbiamo bisogno di recuperare in tutto un ora per l’esercizio un’altra ora per la preparazione. Se sei come me, ti do una brutta notizia, inizialmente avrai un problema: trovare il tempo. La bella notizie è che  è una scusa bella e buona! Una gran bella Scusa! Anch’io non avevo tempo, poi ho capito che in realtà era la voglia e sopratutto non aver stabilito uno scopo ed un obbiettivo. Inizialmente mi ero raccontato la storia che non potevo correre la mattina appena sveglio, perché correre subito senza avere fatto colazione per me era impossibile. La nostra mente è veramente furba quando deve trovare delle scuse. Beh! Sai cosa è successo? Che ora mi alzo un’ora prima e ogni due giorni alle 6.00 vado a correre! E non vedo l’ora che arrivi il giorno per correre! Quindi trova il tempo come dovessi trovarlo per qualsiasi altra attività. Elimina tutte quelle attività perditempo e sostituiscile con l’attività fisica e ricorda che  se si ha uno scopo per correre il tempo lo si tova.

– Esercizio per il secondo giorno (Martedì):

30 minuti totali con 20 minuti di camminata veloce (più veloce di una camminata normale, senza sforzare) e 10 minuti di camminata normale, finito mi raccomando non dimeticare di fare dello strechting)

– Esercizio per il terzo giorno (Mercoledì):

Riposo e un po di stretching

“Anche un viaggio di mille miglia inizia con un semplice passo”

<img class="alignnone wp-image-552 size-large" src="https://www.artegiano.it/wp-content/uploads/2016/05/run-750466_1920-1024×768.jpg" alt="run-750466_1920" width="1024" height="768" srcset="https://www.artegiano.it/wp-content/uploads/2016/05/run-750466_1920-1024×768 check my source.jpg 1024w, https://www.artegiano.it/wp-content/uploads/2016/05/run-750466_1920-300×225.jpg 300w, https://www.artegiano.it/wp-content/uploads/2016/05/run-750466_1920-768×576.jpg 768w, https://www.artegiano.it/wp-content/uploads/2016/05/run-750466_1920-600×450.jpg 600w” sizes=”(max-width: 1024px) 100vw, 1024px” />

Corriamo insieme…

1° GIORNO (Lunedì)

Inizieremo stando fermi fisicamente, inizieremo muovendoci mentalmente…
Oggi non si corre!  😉 Oggi inizieremo con il metterci nella codizione mentale giusta, inizieremo con il capire quali sono le vere motivazioni che ci spingono a correre. Quindi cosa faremo? Oggi inizieremo informando almeno cinque persone della nostra nuova intenzione, potremmo solo informarle oppure con qualcuno potremmo anche fare una promessa… Alcuni mi hanno domandato se, possiamo fare una promessa anche solo a noi stessi. La risposta è NO!!! Non va bene… Vuoi alzare il tuo sedere dal divano? Lo Vuoi veramente? Allora perchè non fare pubblicità? Altri mi hanno chiesto se si possono usare i Social network per informare  amici e conoscenti. Certo che si! E’ quello che sto facendo io da qualche settimana! 🙂  Se vuoi pubblicarlo sul tuo profilo e vuoi sfidarti con qualcuno puoi assolutamente farlo e se ti va puoi anche condividere questi articoli sulla bacheca di qualche tuo amico ed aiutarlo ad alzare il sedere dal divano insieme a te 😀
Dichiara pubblicamente che arriverai a correre trenta minuto oppure 5 km. entro tre mesi… Potresti anche farci delle scommesse!
Inoltre ti chiedo di scrivere da qualche parte bene in vista su un cartello, la risposta alla domanda:

Perché lo fai?

E attenzione perché lo fai è una risposta che devi dare a queste domande:

Perché vuoi arrivare a correre 5 km. in 12 settimane?

Cosa ti spinge a farlo?

Io ad esempio sono spinto da questo scopo: Rimanere in salute e di esempio per le mie figlie e gli altri.
Come vedi non è l’obbiettivo, il mio obbiettivo e quello di star bene fisicamente e mentalmente, sentirmi in forma e permettermi di mangiare qualcosina in più. Quindi se tu ad esempio, stai rispondendo alle domande soprascritte con: perchè non voglio essere grasso quindi voglio perdere peso. Questo è un obbiettivo SBAGLIATO! Perchè un obbiettivo deve essere espresso in positivo, deve essere misurabile e preciso. Quindi l’obbiettivo in questo caso deve essere formulato in questo modo: Correre mi aiuterà nel raggiungere l’obbiettivo di arrivare a pesare Kg. 75 entro i prossimi tre mesi. In questo caso abbiamo posto un bel obbiettivo! La domanda alla riposta che ti ho chiesto di rispondere io è lo SCOPO, che è alla base delle nostre motivazioni, e fare ogni giorno delle attività che ci aiutano a raggiungerlo porta serenità e felicità nella nostra vita. Perché altrimenti potrebbe succedere che tu ti impegni moltissimo, fai molti sacrifici, raggiungi l’obbiettivo, ma ahimè non sarai felice. Quindi dai retta a me comprendi il vero SCOPO e correrai con una marcia in piu…

Vivi Vera mente…

Danilo Hartmann

pinky-swear-329329_1280

Come incominciare ad essere un professionista migliore

Quando mi domando; ma da dove posso cominciare per essere un professionista migliore?
Io penso così: penso a come dovrebbe essere un medico che ha in mano la salute di un mio caro, oppure gli insegnanti di mio figlio.
Un professionista competente, altamente preparato, solido nel carattere e nella sua umanità.
Quali sono i valori e le convinzioni che ti spingono ad essere quello che sei e a fare quello che fai?
Ci vuole competenza ma anche tanta onestà intellettuale. Devi saper rispondere alla domanda: perché lo fai? E prima di dare la risposta a questa domanda ti deve salire un brivido lungo la schiena, ti devi commuovere nel descrivere la tua professione, devi esserre emozionando, vorresti parlarne per ore. Non vedi l’ora di svegliarti per cominciare e non finiresti mai.

11822499_1618857031730951_6675727161690660880_n11846561_1618857015064286_8155133965682595430_n

10927177_1620701234879864_5164407617817745084_o

11164050_1620700641546590_5758983743829987362_oFAI UGUALE E VUOI CAMBIARE?

Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettare risultati diversi…
Bisogna assumersi il 100{fb48b846442eee4b4d7a95ec3ecd1493baab097affa9448677d7ddcaa63757d4} di responsabilità della propria vita.
Se vuoi ottenere successo nella vita devi innanzitutto imparare ad assumerti la responsabilità.
Abitudinariamente incolpiamo gli altri, i genitori, la moglie, i figli, il capo, gli amici, i colleghi, i media, l’economia, lo stato, il meteo, l’oroscopo…
Non vogliamo mai guardare veramente dov’è il problema….
Noi stessi.
La prima cosa che dobbiamo imparare a fare se vogliamo successo é smetterla di incolpare e lamentarsi…
Iniziare ad imparare ad assumersi la responsabilità delle proprie azioni sia di successo che di fallimento.
Non ci sono più scuse siamo noi stessi responsabili…
Perché tutto quello che sperimentiamo oggi sono scelte che abbiamo fatto in passato…
Si può cambiare basta volerlo ed il primo passo da fare é rendersi responsabili.